All newsAziendeEconomia E PoliticaEventiFederazioni ItalianeIstituzione e AttualitàPunto e a Capo

La Federscherma (FIS) presenta il Mondiale di Milano 2023

Ls scherma italiana ha aperto il lungo viaggio del Mondiale Assoluto di scherma Milano 2023. La prima tappa all’Allianz Cloud, lì dove tra un anno e mezzo si svolgeranno le gare iridate, in quella che sarà “casa” di un evento che si propone di andare “oltre lo sport”.

Dopo l’affermazione ottenuta al Congresso FIE dello scorso 27 novembre a Losanna, dove i delegati delle Federazioni di tutto il mondo hanno dato fiducia alla candidatura italiana per ospitare l’edizione della rassegna iridata che precederà i Giochi Olimpici di Parigi 2024, oggi è stato presentato ufficialmente il Comitato Organizzatore di Milano 2023 presieduto da Marco Fichera, promotore dell’ambizioso progetto nato nella primavera dello scorso anno.

Stamani la conferenza stampa di presentazione all’Allianz Cloud ha ufficialmente inaugurato aperto il percorso di Milano 2023 con un parterre d’eccezione. “Si è fatto un eccellente lavoro di squadra per portare a Milano il Mondiale, anche se la candidatura non ci vedeva favoriti. Un plauso particolare a Marco Fichera, Paolo Azzi e Giorgio Scarso che hanno creduto in una grande vittoria. Non c’è la controprova, ma il fatto che Milano sia diventata città olimpica credo abbia significato tanto. Milano è città di scherma, la presenza di Carola Mangiarotti qui ci ricorda Edoardo, lo sportivo italiano più medagliato. Ci sono tutti gli elementi per un grande evento per lo sport e per l’Italia”, ha detto Giovanni Malagò, Presidente del CONI.

Da remoto è poi intervenuto il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti: “La volontà di organizzare grandi eventi sportivi è un messaggio di speranza. Lo sport è un grande volano per il turismo e questo Mondiale di scherma può rappresentare tanto. Il Governo sarà sempre al vostro fianco”.

Così Paolo Azzi, Presidente della Federazione Italiana Scherma (FIS): “Sarà l’ottava volta del Mondiale in Italia, segno di una grande tradizione non solo sportiva, ma anche organizzativa del nostro Paese nella scherma. E siamo doppiamente felici perché finalmente si colma la lacuna storica di Milano. Sarà il primo Mondiale nella città dei Mangiarotti e di una tradizione schermistica con pochi eguali. L’Italia della scherma mette a disposizione di Milano 2023 tutto il suo know how acquisito in anni di grandi eventi, che hanno formato e consolidato professionalità apprezzate e riconosciute come eccellenze in campo internazionale”.

Emozionatissimo Marco Fichera, Presidente del Comitato Organizzatore Milano 2023: “Non sarà un Mondiale e basta. Alla scherma non basta più il palazzetto, ne usciremo lavorando di squadra e realizzando un evento nel segno dell’innovazione. Una manifestazione sensazionale che farà spiccare il brand Milano 2023 in tutta Italia. Sarà un Mondiale Green, a misura di atleta, un villaggio che accoglierà le persone e promuoverà la scherma”.

Ed emozione è stato il filo conduttore anche dell’intervento dell’olimpionica Diana Bianchedi, Project Manager dei Giochi Olimpici invernali Milano-Cortina 2026: “I legami sono indissolubili e il mio con la scherma non andrà mai via. È come la mia famiglia che chiama, ho avuto l’obbligo di rispondere. Qui ho gli amici veri che solo lo sport ti può dare. Milano ha accettato una sfida enorme ottenendo le Olimpiadi invernali. È una città che risponde sempre, che ci trascina. Ed è accaduto così anche con la scherma”.

Simona Cassarà, Consigliere di Amministrazione di Sport e Salute, ha sottolineato: “Siamo orgogliosi di questo Mondiale in Italia. Siamo a disposizione del territorio, dando sostegno agli enti locali. Lavoriamo per lo sport e siamo certi che anche nella scherma Milano proporrà un evento di grande qualità”.

A rappresentare il Comune di Milano c’era Martina Riva, Assessore allo Sport, Turismo e Politiche giovanili: “Felici che la scherma valorizzi Milano e un’eccellenza come l’Allianz Cloud.”.

Così Antonio Iannetta, Presidente di Milano Sport che gestisce l’impianto dell’Allianz Cloud: “Milano è città al centro dell’Europa grazie alla capacità di offrire proposte come queste. Guardiamo al futuro con grandi eventi che esaltano lo sport, uno straordinario strumento educativo”.

Pierangelo Santelli, Presidente del CIP Lombardia ha evidenziato che “la scherma è stata tra le prime discipline a dare spazio allo sport paralimpico. Un evento del genere rappresentata tantissimo per Milano”.

L’incontro, moderato dalla giornalista Lia Capizzi, ha visto le conclusioni affidate a Giorgio Scarso, Presidente Onorario della Federazione Italiana Scherma (FIS): “Il pubblico così numeroso in questa presentazione rappresenta il senso d’appartenenza del mondo della scherma. L’entusiasmo di un giovane come Marco Fichera mi ha coinvolto in questa sfida e i fatti fin qui ci hanno dato ragione. Metteremo tutta la nostra esperienza per dare all’Italia un Campionato del Mondo all’altezza delle aspettative. Non sarà solo l’evento di Milano e della Lombardia, ma di tutto il Paese. Saldiamo un debito d’onore con una città che ha dato al nostro sport tanti campioni che hanno onorato l’Italia”.

A guidare il Comitato Organizzatore c’è Marco Fichera, Presidente del Cda. Con lui compongono il Consiglio di Gestione il Presidente Onorario della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso (delegato alle relazioni internazionali) e il Consigliere federale della FIS Sebastiano Manzoni (con delega alle infrastrutture e logistica). Nel Consiglio di Amministrazione, ad oggi, il Presidente del CONI Lombardia, Marco Riva e il Presidente del Comitato regionale Federscherma Lombardia, Maurizio Novellini (delegato ai rapporti con le Asd del territorio e con le delegazioni delle altre regioni) hanno assunto le cariche di Vicepresidenti del Cda; con loro lavoreranno la Consigliera della FIS Joelle Piccinino (delegata per il Comitato ai rapporti con la Federscherma), Giuseppe Zalum (tesoriere), Francesca Pietra (rapporti con i fornitori e logistica competition venue, equity e legacy), Giovanni Bruno (rapporti con i media, ufficio stampa e comunicazione), Luigi Mazzone (progetti scientifici e pari opportunità) e Nicola Schena (rapporti con i fornitori e logistica training venue e con le Università).

Previous post

NOVE trasmette la Supercoppa di Spagna 2022. Si svolgerà a Gedda in Arabia Saudita

Next post

Tuzi (M5S): misure urgenti contro caro-bollette. Anche Sport tra i settori più colpiti

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.