All newsAltri eventiBrandCalcioCalcioCalcio.InternazionaleEconomia E PoliticaFormazione&Convegnihome pageIstituzione e AttualitàLega Serie A - TIMLeghe EuropeeLiga SantanderSerie A - Serie BSponsorshipSport Business

IL REAL MADRID AL 1° POSTO IN EUROPA PER VALORE D’IMPRESA

(di Marco Casalone) –  Dopo tre anni senza significative variazioni, l’edizione 2019 del “Football Clubs Valuation” (il rapporto sulle valutazioni aziendali delle 32 principali squadre europee redatto da KPMG Football Benchmark) fa registrare importanti cambiamenti: è infatti il Real Madrid a conquistare il primo posto tra i club in Europa per valore d’impresa.
Kpmg Football Benchmark stima l’Enterprise Value(EV) partendo dai ricavi ed applicando un multiplo adattato squadra per squadra sulla base di un algoritmo di sua proprietà, mentre sono cinque i parametri che la società di revisione prende in considerazione per stilare la classifica: redditività, valore di mercato della rosa, popolarità sui social media, proprietà dello stadio e diritti tv.
I Blancossuperano dunque in questa speciale graduatoria il Manchester United, leader indiscusso delle ultime tre stagioni, raggiungendo la cifra di 3.224 milioni di Euro e facendo registrare un incremento del 10% rispetto allo scorso anno, un exploit dovuto principalmente ai ricchissimi premi in denaro incassati dalla UEFA a seguito dei tre trionfi consecutivi in Champions League e dall’incremento dei ricavi in ambito commerciale.
Il club madrileno si è comunque fermato al di sotto del valore record raggiunto lo scorso anno dallo United, ovvero 3.255 milioni di Euro: i Red Devilsnel 2019 sono scesi al secondo posto della classifica con “soli” 3.207 milioni ma restano, insieme al Real, l’unico club a superare la soglia dei 3.000 milioni.
Cambia anche il gradino più basso del podio: con 2.696 milioni di Euro (ed una crescita del 6% nell’ultimo anno) il Bayern Monaco ha infatti sopravanzato il F.C. Barcelona, che conferma il suo trend negativo (-3% di crescita complessiva nelle ultime tre stagioni) fermandosi a 2.676 milioni e retrocedendo quindi al quarto posto.
La rappresentanza inglese nella top tensi rafforza con la presenza al quinto posto del Manchester City (che rimane stabile in classifica ma fa segnare un incremento del 14%) e, dalla sesta alla nona posizione, delle quattro finaliste delle competizioni europee: nell’ordine Chelsea, Liverpool, Arsenal e Tottenham Hotspur.
Si posiziona decima (con 1.548 milioni di Euro) la Juventus, la prima delle squadre italiane, in discesa di un posto in graduatoria nonostante la crescita di valore conseguente all’arrivo di Cristiano Ronaldo: rispetto alla scorsa stagione il club campione d’Italia ha infatti incrementato del 21% i ricavi commerciali, del 40% il valore di mercato della squadra e del 42% i followersui social media.
Bisogna scendere fino alla quindicesima piazza per trovare la seconda squadra italiana: l’Inter, che guadagna cinque posizioni ed è, soprattutto, la società che nell’ultima stagione ha ottenuto il maggior incremento percentuale di valore (+41%, superiore anche a quello di Liverpool e Tottenham, finaliste di Champions League e ferme rispettivamente a +33% e +31%).
Le altre italiane presenti in classifica sono il Napoli al diciottesimo posto, il Milan al diciannovesimo, la Roma al ventunesimo e la Lazio al ventottesimo: tutte hanno fatto registrare un incremento di valore rispetto al 2018.
Nel complesso, il valore totale dei 32 top club europei nel 2019 è incrementato del 9%, per una cifra vicina ai 36 miliardi di Euro, a conferma di una crescita che nelle ultime tre stagioni arriva a superare addirittura il 35%.
Previous post

Pronti, mirare, fuoco: le discipline del tiro a volo e l’attrezzatura necessaria per iniziare

Next post

Lo studio KPMG sul valore delle squadre di calcio

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.