All newsAltri eventiAltri SportAziendeBasketBrandhome pageIstituzione e AttualitàSolidarietàSponsorshipSport Business

Fenerbahçe e Beko: firmata una naming partnership per la squadra di basket

·         Per consolidare la propria connessione con lo stile di vita sportivo e salutare, Beko è diventato Naming Partner della squadra maschile di basket del Fenerbahce per i prossimi anni (nel complesso l’accordo è su 2 anni e mezzo).

·         La nuova partnership si concentrerà su “Eat Like A Pro”, l’iniziativa globale di Beko per combattere l’obesità infantile

Beko, primo marchio in Europa per gli elettrodomestici freestanding attivo in più di 130 Paesi, è tornato ad investire nel basket con la squadra maschile del Fenerbahçe. Prima di firmare questo accordo di due anni e mezzo con il club gialloblu, Beko ha dato il suo nome per otto anni alla Turkish Basketball League ed è stato sponsor della European Basketball Championship.

A seguito del nuovo accordo, la denominazione ufficiale del team è diventata Fenerbahçe Beko. Le star della squadra, inoltre, indosseranno delle uniformi (sia in campionato che in Eurolega) che sul torace mostreranno il logo dell’azienda.

Grazie a questa collaborazione, Beko aspira a comunicare la sua iniziativa globale contro l’obesità infantile “Eat Like A Pro” (mangia come un professionista) a una grande audience, combinando i valori dello sport con la responsabilità sociale.

Semih Özsoy, Fenerbahçe sports club vice president, ha dichiarato: “Il Fenerbahce Sports Club, a cui fanno riferimento nove squadre tra cui quelle di calcio, basket e pallavolo, rappresenta il polo sportivo maggiormente dinamico della Turchia. La nostra squadra di basket è un orgoglio per il paese, in quanto è uno dei brand più importanti nel mondo dello sport e che ha raggiunto grandi risultati sia in territorio nazionale che in Europa. Siamo entusiasti di collaborare con Beko, marchio di livello globale e anch’esso patrimonio del paese, con il quale scriveremo sicuramente nuove storie di successo”.

 

Previous post

Vulpis (Sporteconomy) sugli effetti del Decreto n.34

Next post

Lettera di Diego Della Valle a La Nazione. A Firenze volano gli stracci

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.