Cantone (presidente authority Anti-corruzione): La corruzione non puo’ essere un alibi per non candidare un Paese ai Giochi

“L’alibi della presenza della corruzione e delle infiltrazioni mafiose è l’unico che non può essere utilizzato per rinunciare a un’occasione del genere”. Così il presidente dell’Autorità anti-corruzione Raffaele Cantone in merito alla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. “Sarebbe una sconfitta enorme per uno stato rinunciare a una candidatura solo per il rischio corruzione – ha aggiunto Cantone – significherebbe che il malaffare l’ha avuta da padrone. E questo non è tollerabile”

(di Francesco Giovannetti su Repubblica.tv)

Previous post

Flavia Pennetta adidas sponsorship: rinnovato il contratto fino al 2016

Next post

Italia Independent presenta la nuova campagna ADV P/E 2015

Marcel Vulpis

Marcel Vulpis

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.