All newsAltri eventiCalcioCalcio.InternazionaleDiritti TelevisiviEconomia E Politicahome pageIstituzione e Attualità

ARGENTINA: FOX E TURNER CONFERMANO I PAGAMENTI PER I DIRITTI TV DELLA SUPERLIGA

(di Marco Casalone) – Contrariamente a quanto deciso da importanti emittenti televisive, che nelle scorse settimane hanno interrotto i pagamenti per i diritti di trasmissione di alcune delle più seguite manifestazioni sportive internazionali sospese o annullate per l’emergenza legata alla diffusione del virus COVID-19, le titolari dei diritti tv della Superliga argentina Fox Sports (la divisione sportiva della compagnia statunitense Fox Broadcasting Company) e Turner Broadcasting (meglio nota come TNT Sport, società appartenete al gruppo Warner Media) hanno regolarmente corrisposto alla lega le rate del mese di aprile.
La somma totale versata dovrebbe superare i 470 milioni di dollari argentini (circa 6,5 milioni di euro) e, secondo diverse indiscrezioni riportate dai media del paese sudamericano, entrambe le emittenti si sono dette disponibili a proseguire con i pagamenti anche in caso di un ulteriore rinvio del massimo campionato albiceleste, ormai fermo dallo scorso 16 marzo.
Sia Fox che Turner, titolari dei diritti nazionali dal 2017 e fino al termine della stagione 2021-2022, avevano in precedenza già esonerato i propri abbonati dal saldo della rata del mese di aprile del “Football Pack” (ammontante a 665 dollari argentini, poco più di 9 euro), confidando in una ripresa del torneo entro la fine del mese di maggio con la disputa dei match a porte chiuse ma garantendo al contempo l’interruzione dei pagamenti in caso di prolungamento dello stop.
Inoltre, anche la media company Tyc Sports (conosciuta anche come Torneos) ha versato nelle casse della federazione quanto dovuto per i diritti della Primera Nacional e della Primera B Nacional (i campionati di seconda e terza serie), ossia rispettivamente 76 e 18 milioni di dollari argentini, mentre non è ancora stata presa una decisione dalla stessa società in merito al pagamento dei diritti audiovisivi internazionali.
Previous post

Non spegnete il “motore” dell’industria calcio

Next post

TENNIS, DJOKOVIC PROPONE UN FONDO DI SOSTEGNO FINANZIARIO PER "SALVARE" I TENNISTI

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.