All newsAltri eventiAziendeBrandDiritti di immagineIstituzione e AttualitàMotori

UNDER ARMOUR ENTRA NEI MOTORI: FIRMATA PARTNERSHIP CON MICK SCHUMACHER

(di Marco Casalone) – Under Armour (azienda americana attiva nel settore dell’abbigliamento sportivo) ha recentemente ufficializzato una collaborazione con Mick Schumacher, figlio del leggendario ex pilota di Formula 1 Michael e campione europeo di Formula 3 in carica.

L’accordo (i cui dettagli economici non sono stati resi noti) permetterà al giovane driver tedesco, attualmente impegnato nel Campionato FIA Formula 2 con la scuderia italiana Prema e protagonista degli ultimi test in Bahrein nella veste di collaudatore della Ferrari SF90, di allenarsi con i più innovativi capi di abbigliamento sportivo, come quelli realizzati in “UA Rush“, un tessuto infuso di minerali progettato per migliorare le prestazione dell’atleta; avrà a sua disposizione anche una particolare tipologia di indumenti per il riposo notturno denominata “Athlete Recovery” e studiata per velocizzare la fase di recupero.

“In Under Armour hanno una lunga esperienza nelle collaborazioni con atleti professionisti e sono grandi esperti nella creazione di abbigliamento e calzature hi-tech, che possono aiutarmi a migliorare prestazioni, allenamenti e tempi di recupero in maniera più rapida ed efficace” ha spiegato il talento della Ferrari Driver Academy.

Inoltre, il pilota visiterà presto la sede di Under Armour a Portland (più conosciuta con l’acronimo “UA PDX”) dove si trova il Performance Innovation Center, un avanzato laboratorio di biomeccanica e centro di formazione, specializzato sui test atletici di ultima generazione; “A Portland possono testare e analizzare le capacità cognitive, la forma fisica e la capacità di rigenerazione degli atleti: il Performance Innovation Center offre moltissime possibilità interessanti per il mio futuro e intendo sfruttarlo al massimo” ha aggiunto un soddisfatto Schumacher.

Il figlio del sette volte Campione del Mondo di Formula 1 si unisce dunque alla già nutrita rappresentanza di atleti sponsorizzati da Under Armour, nella quale spiccano i nomi del pugile Anthony Joshua, del cestista Stephen Curry, del judoka Teddy Riner, della sciatrice Lindsey Vonn e del pallavolista Zhu Ting.

Si tratta però della prima partnership nel mondo dei motori, che consente al brand americano di avvicinarsi ad uno sport che ha raggiunto nella scorsa stagione quasi 500 milioni di spettatori e di rafforzare una posizione finanziaria che nel 2018, nonostante un fatturato di oltre 5 miliardi di dollari ed una crescita dei ricavi pari al 4%, ha fatto registrare perdite per 46 milioni di Dollari (circa 40 milioni di euro).

Previous post

Abodi (ICS): forte attenzione alle opportunità/criticità degli eSports

Next post

UISP e CSI "disertano" la Conferenza Programmatica degli EPS a Roma

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.