All newsAltri eventiEconomia E Politicahome pageIstituzione e AttualitàOlimpiadiOsservatorio PoliticoRoma 2024

Roma2024: Magi (Radicali) va avanti nel progetto del referendum

Lo scorso 17 marzo una delegazione di Radicali Italiani e Radicali Roma ha depositato in Campidoglio, insieme alle mille firme necessarie, il quesito del referendum popolare sulla candidatura olimpica del 2024.

Termina così formalmente la prima tappa della campagna referendaria lanciata dai radicali per permettere ai romani di decidere sull’ospitalità dei Giochi, come accaduto in tante altre città europee – si legge in un post pubblicato da Riccardo Magi segretario dei Radicali Italiani. Il Comune avrà dunque un mese di tempo per giudicare l’ammissibilità del quesito. Il compito spetta a una apposita commissione, nominata dal Consiglio comunale nel settembre 2013, e composta dal segretario generale del Campidoglio, dal Capo di Gabinetto del commissario straordinario, e da tre docenti di diritto: i professori Vincenzo Cerulli Irelli, Giovanni Guzzetta, Paolo Ridola. Appena ottenuto il giudizio positivo prenderà il via la vera e propria raccolta firme.

Nel frattempo anche i Comunisti Italiani si sono schierati nettamente contro il No al progetto di candidatura olimpica di Roma2024, uscendo sul web con un soggetto adv (nella foto in primo piano) dove comunicano la loro posizione di contrasto.

Previous post

Trimestrale Nike: affari monstre per 8 miliardi di dollari

Next post

CONI al lavoro per il monitoring dell'impiantistica sportiva

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.