All newsAltri eventiGolfhome pageIstituzione e AttualitàOsservatorio PoliticoParlamento e GovernoSport BusinessSport Federazioni

Il golf e la Ryder Cup 2022 diventano un “caso” in Senato

Nuove tensioni in Parlamento a sorpresa su un tema a carattere sportivo.

Ha scatenato la protesta delle opposizioni e forti malumori della minoranza Dem, il tentativo di introdurre nel decreto una garanzia di 97 milioni di euro per la Ryder Cup, competizione internazionale di golf che l’Italia ospiterà nel 2022 al Marco Simone Golf Country club (localizzato tra Guidonia e Roma). L’emendamento, approvato dalla commissione Finanze del Senato, è stato però dichiarato inammissibile dal presidente Pietro Grasso per estraneità di materia.

“Se è a rischio l’organizzazione della Ryder cup? Qui non è che il golf e il mondo dello sport vuol vincere la candidatura: è già stata acquisita con impegni già presi. A meno che il Paese non voglia fare una figura che si commenta da sola, non dobbiamo aggiungere altro”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo che al Senato è stato dichiarato inammissibile l’emendamento per la fideiussione di 97 milioni.

Domani, giovedì 9 febbraio 2017, alle ore 12, si terrà una conferenza stampa presso la Sala Auditorium del Palazzo delle Federazioni in viale Tiziano 74, Roma, per spiegare nel dettaglio il Progetto Ryder Cup 2022.
Saranno presenti il Presidente di Coni Servizi e della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti e il Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, Gian Paolo Montali.

Previous post

Salvini (Lega Nord) attacca il Governo Gentiloni sull'emendamento Ryder Cup

Next post

Chimenti (FIG): Non rinuncerò alla Ryder cup 2022. Candidatura di golf vinta contro tutti

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.