All newsCalcioCalcio.InternazionaleEconomia E PoliticaFormula 1MotoriSponsorshipSport Business

F1: IL GRAN PREMIO DI SPAGNA DI RITORNO A JEREZ DE LA FRONTERA DAL 2021?

(di Marco Casalone) – Dalla stagione 2021 il gran premio di Spagna potrebbe cambiare sede: stando a diverse indiscrezioni infatti, Liberty Media (società statunitense attiva nel campo dei mass media e proprietaria dal 2016 di Formula One Group) sarebbe in trattativa con le istituzioni governative di Jerez de la Frontera per riportare sul circuito della cittadina andalusa una gara ufficiale di F1 a distanza di più di vent’anni dall’ultima volta.
Il Circus sarebbe dunque pronto ad abbandonare il Circuit de Barcelona-Catalunya dopo l’edizione 2020 a causa di problemi non solo finanziari, con la Generalitat catalana, che è riuscita solo in extremis a reperire la somma di 24,3 milioni di euro necessaria ad impedire la cancellazione del Gran Premio del prossimo anno, ma anche politici (vista la tensione degli ultimi mesi tra la capitale Madrid e Barcellona) e di popolarità, principalmente dovuto al ritiro del due volte Campione del Mondo Fernando Alonso ed alla mancanza di un pilota spagnolo in uno dei tre attuali top team.
Secondo alcune fonti, un contratto preliminare della durata di tre anni sarebbe stato recentemente siglato a Londra tra le due parti per una cifra di poco inferiore a 75 milioni di euro complessivi, somma finanziata per la maggior parte dal governo regionale dell’Andalusia: è stata lo stesso sindaco di Jerez Mamen Sanchez, in maniera prudente, a confermare i negoziati in corso: “Sono almeno due anni che il consiglio comunale sta lavorando per riportare la Formula 1 a Jerez” ha dichiarato “ma ci troviamo in presenza di un accordo di riservatezza, quindi spero che questa fuga di notizie non finisca col pregiudicare la trattativa”.
Restano comunque diversi nodi da sciogliere, uno su tutti i lavori di ristrutturazione richiesti sull’intero impianto per adeguarlo ai moderni standard di sicurezza richiesti dalla F.I.A. (la Federazione Internazionale dell’Automobile), per i quali sarebbe necessario un investimento di almeno 4 milioni di euro.
Il circuito di Jerez de la Frontera, intitolato alla memoria del motociclista spagnolo Angel Nieto scomparso nel 2017, è stato sede del Gran Premio di Spagna dal 1986 al 1990 e del Gran Premio d’Europa nel 1994 e nel 1997 (edizione passata alla storia per lo scontro tra Jacques Villeneuve e Michael Schumacher che decise il mondiale in favore del pilota canadese); da allora e fino al 2015 la pista è stata utilizzata dalle monoposto di F1 esclusivamente per i test pre stagionali, senza ospitare alcun evento ufficiale.
Al contrario, quello di Jerez è diventato un appuntamento fisso nel calendario della MotoGP, tanto che due curve del circuito sono state recentemente ribattezzate coi nomi dei due campioni spagnoli Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo.
Previous post

IV edizione di "Anamnesi": "Il Gioco della Vita" - Sport nella ricostruzione di un territorio

Next post

ACCORDO LEGEA-AIA: DIFFICOLTA' NELL'UTILIZZO DELLE NUOVE MAGLIE

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.