NON UTILIZZARE

Campo Testaccio torna nel portfolio impianti del comune

L’area di Campo Testaccio, storico stadio della AS Roma, torna al Comune. Lo hanno deciso i giudici del Consiglio di Stato.

Il Campidoglio, al termine di una battaglia legale lunga quattro anni, ha avuto la meglio sul Consorzio romano parcheggi. La società avrebbe dovuto realizzare una serie di box e un parcheggio da 70 posti per poi ricostruire campo, tribune e spogliatoi. I lavori iniziati nell’aprile del 2012, però, si sono subito fermati: nel novembre dello stesso anno l’ex sindaco Alemanno revocò tutti i permessi (fonte: La Repubblica).

I consiglieri capitolini uniti in un appello bipartisan («L’area va restituita alla città»), l’assessore alla Cultura Giovanna Marinelli apre a «un progetto che coinvolga i cittadini».

Previous post

Caudo (Comune Roma): Se non ci sono sedici treni l’ora lo stadio non apre

Next post

Yamaha torna nel Mondiale Superbike

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.