Premier League

PROMOZIONE IN PREMIER SIGNIFICA SVILUPPO ECONOMICO, IL CASO SWANSEA CITY

Amanti del football-business, vi siete mai chiesti se una promozione in Premier puó essere un’occasione di crescita economica?

Ecco, in Galles se lo sono chiesti dopo la promozione della prima gallese nella massima competizione inglese: lo Swansea.

Prima peró spostiamo lo sguardo a nord; a Blackpool, cittadina balneare del nord-ovest d’inghilterra.
Una stagione in Premier dei Tangerines, ha fruttato un +30 milioni di pound al settore alberghiero dell’area urbana.

Analizziamo ora la situazione in Galles, terra piú avezza all’ovale che alla sfera a pentagoni neri.

Se al club dei cigni la finale di Play off giocatasi a Wembley due anni fa fruttó 90 milioni di pound, la regione attorno a Swansea se ne aspetta molti di piú.

Tony McGetrick, boss dello Tourism Swansea Bay, parla in maniera entusiasta della promozione del team locale: “Ogni domenica, la nostra squadra e dunque la nostra cittá, sará seguita nella massima competizione mondiale di calcio, quale miglior pubblicitá per la regionei?”

E come dare torto al capo del turismo dell’area di Swansea mi viene da pensare!

Il Galles rimane una delle regioni meno trainanti dell’economia made in GB, ma grazie alle grandi manifestazioni sportive, l’area una volta prettamente mineraria sta sviluppando una spiccata indole per quanto riguarda lo sport business.

Un’analisi della Cardiff Business School del 2006 riguardante la finale della Heineken Cup di rugby (massima competizione europea di club), spiega cosa gira attorno a questi grandi eventi.

Ad esempio: per la finale Munster V Biarritz, giocata al Millennium di Cardiff nel Maggio 2006, la permanenza media nella cittá  di un tifoso é stata di 2.8 notti.

Ma le sorprese “ovali” non finiscono qui.
Ecco qualche numero legato ai tifosi degli Ospreys, compagine proprio di Swansea che milita nella Celtic League:

L’applicazione dell’analisi di sensibilità ai risultati sull’impatto economico evidenzia vantaggi economici per le imprese della città che vanno dagli 8,38 ai 12,58 milioni di euro. 
Inoltre le partite casalinghe degli Ospreys portano 280 posti di lavoro part-time durante il fine settimana nei settori dell’hospitality locale, dei cibi e bevande e del commercio.
Il 27% delle spese dei tifosi sono relative all’alloggio e il 68% del budget viene speso per food & beverage in città.

Lo studio dei modelli di spesa di 445 sostenitori Ospreys ha calcolato una spesa media di 527 euro per ogni tifoso.

I numeri del turismo nella regione di Swansea sono incoraggianti: ben 340 milioni di pound sono arrivati da queste parti nel 2010 e se ne prevedono molti di piú se il team guidato da Michael Laudrup rimarrá nel paradiso chiamato Premier League per la seconda stagione di seguito.

Tirando le somme, anche in momenti non proprio felici, una promozione in massima serie puó essere un boost per un’economia in crisi.


Previous post

Sport&Affari - I dolori del giovane Cristiano Ronaldo e le sirene del PSG

Next post

Social Media Major League Soccer MLS di Settembre

Matteo Bassan

Matteo Bassan

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *