All newsAziendeDiritti TelevisiviFiscohome pageIstituzione e Attualitàlega calcioSerie A - Serie BSport Business

Infront Italy risponde sul tema dell’inchiesta della Procura di Milano

Dichiarazione ufficiale di Infront Italy sul tema dell’inchiesta aperta dalla Procura di Milano su una serie di ipotesi di reato (tra cui la turbativa d’asta) collegate all’aggiudicazione dei diritti tv della serie A per il periodo 2015-18. Di seguito il comunicato stampa ufficiale.

Confermiamo che venerdì scorso, 9 ottobre 2015, la Procura di Milano ha aperto un’indagine a carico di Marco Bogarelli, Giuseppe Ciocchetti e Andrea Locatelli, manager di Infront Italy, relativa a una presunta contribuzione per inappropriate pratiche finanziarie nei confronti di due squadre Italiane di calcio e per una presunta turbativa del processo amministrativo dell’asta di assegnazione dei diritti tv della Lega Serie A per il periodo 2015/2018.

Infront in qualità di azienda non è ufficialmente sotto inchiesta per le suddette questioni.
Infront e il suo management locale stanno collaborando con le autorità al fine di dimostrare la correttezza dell’operato dei manager della società.
Infront non ha e non ha mai intrattenuto alcun rapporto con la società svizzera di consulenza Tax & Finance e/o con Andrea Baroni.

Previous post

Repucom: Bolt brand mondiale amato, popolare e influente sui media

Next post

Le stelle dell'AS Roma si sfidano a basket

Redazione

Redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.