italiano

Entra |NewsLetter | Pubblicazioni | Contatti | RSS
L'Agenzia di informazione dello sport Business europeo



Home Page » Sport.Business » Motori

16:00 - lunedi 07 maggio 2012

Moto - Mugello Circuit sponsor del Team ItaliaShare/Bookmark

L’Autodromo del Mugello è da oggi presente in tutte le piste che ospitano il Campionato del Mondo Velocità Moto3. 
Le motociclette del Team Italia della Federazione Motociclistica Italiana, condotte in gara dai giovanissimi Romano Fenati ed Alessandro Tonucci, accolgono infatti sulla loro carenatura, a partire dal Gran Premio del Portogallo, il celebre logo MugelloCircuit.

“Abbiamo siglato con la Federazione Motociclistica Italiana un accordo strategico - spiega l’Amministratore Unico del Circuito del Mugello, Paolo Poli - dove  l’apposizione del logo del circuito sulle moto del Team Italia è solo una delle attività intraprese in partnership con la FMI, per rafforzare sempre più identità e visibilità del motociclismo. In questi anni - ha continuato Poli -  abbiamo investito insieme alla Federazione italiana sul futuro del motociclismo agonistico, attraverso iniziative dedicate ai giovanissimi che facilitassero la loro crescita sportiva. Il Team Italia FMI è la punta di diamante di un movimento molto ampio del quale facciamo parte con orgoglio. Abbiamo deciso di sostenere la Federazione nel progetto di valorizzazione dei nostri giovani talenti, con l’obiettivo di accompagnarli nel loro percorso formativo”.

“L’inizio della collaborazione tra FMI e Autodromo del Mugello risale ormai a tempi remoti – aggiunge il Presidente della Federazione italiana, Paolo Sesti –. Il lavoro che abbiamo svolto insieme in molti anni ci ha permesso tra l’altro di sviluppare una grande quantità di iniziative congiunte, sempre nell’ottica di sostenere al meglio la crescita dell’intero movimento motociclistico sportivo. Accogliamo quindi con grande piacere il logo MugelloCircuit sulle motociclette del Team Italia, a suggello di un ulteriore tassello di un’attività di assoluta e reciproca soddisfazione, che ci auguriamo possa contribuire a vedere sempre più spesso i colori italiani sul gradino più alto del podio”.