Sporteconomy.it

Market leader nell’informazione applicata all’economia e politica dello sport, è nata nel settembre 2004. Attualmente è l’agenzia stampa online più cliccata in Italia e tra le prime in Europa per quanto riguarda i temi dello sport-business, con una library di circa 60 mila news/articoli.

Nasce da un’idea di due giornalisti economici romani: Marcel Vulpis e Massimo Lucchese – specializzati in tematiche di sport-business a livello nazionale/internazionale. 

Sporteconomy ha dato vita ad una propria web-tv (www.sporteconomy.tv ), diventata punto di riferimento per le aziende e gli operatori del settore, grazie ai numerosissimi video di marketing sportivo, con filmati e interviste esclusive, spot, convegni e conferenze stampa.

Sporteconomy ha dato vita all’Istituto di Ricerca Sporteconomy, in collaborazione con il Dipartimento di studi e ricerche aziendali dell’Università di Salerno.

In questi primi dieci anni, Sporteconomy ha collaborato come fornitrice di contenuti con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane come il settimanale L’Espresso, Panorama Economy e le emittenti Rai e Sky Italia (canali SkySport24 e SkyTG24), oltre ad essere presente nel panorama radiofonico/televisivo italiano, attraverso la figura del direttore responsabile (Marcel Vulpis) per approfondimenti sui temi economici e finanziari del mondo del calcio italiano. Sempre per SkySport ha fornito il materiale tecnico di analisi economica del sistema calcio italiano, in occasione del programma di approfondimento “Codice Rosso”, ideato dal direttore Fabio Caressa

Sporteconomy è partner dell’Università Tor Vergata di Roma e del Master in marketing e management dello Sport del Sole24 Ore. Ogni anno realizza, prima dell’inizio del campionato di calcio di serie A, l’indagine “Sporteconomy Jersey Sponsor Index” dedicata al mercato delle sponsorizzazione di maglia dei club della prima divisione tricolore. 

Nel 2012 l’agenzia (attraverso la sua web tv) ha vinto a Milano il Festival internazionale “Sport Movies & TV” (miglior film e produzione), organizzato dalla FICTS (Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs) del presidente prof. Franco Ascani, con il docu-film “Paulinen Platz” (co-prodotto da ShooTv.com e da Sporteconomy.tv, con la regia di Geo Ceccarelli, direttore creativo della TBWA Italia) sul mondo dell’azionariato popolare nel calcio tedesco (con particolare attenzione al caso del St.Pauli FC – in quella stagione iscritto alla BundesLiga1 tedesca). 

SHARE

Chi Siamo